Guida ai permessi di root sui dispositivi Android con processore Mediatek MTK6589T

Negli ultimi anni, il mercato degli smartphone prodotti in Cina è in forte crescita, e sono in molti ad acquistare cloni degli smartphone di punta come l’iPhone, dei vari modelli di Samsung ed HTC. A seguito di una crescita costante di questo mercato, gli hacker hanno iniziato a porre maggiori attenzioni anche su questi smartphone con sistema operativo Android, lavorando su tool per ottenere i permessi di root oppure su custom ROM.

erootIn questo articolo vi mostreremo come ottenere i permessi di root sugli smartphone con processore Mediatek MTK6589T con installato Android 4.0 o superiore.

Guida

  • Abilitate la modalità Debug USB sul vostro smartphone. Per farlo dovete prima abilitare la modalità sviluppatore (recatevi in Impostazioni -> Info dispositivo e fate 7 click consecutivi sulla voce Numero build) e poi recarvi in Impostazioni -> Opzioni sviluppatore e abilitare la relativa voce.
  • Installate i driver ADB sul PC. Per farlo scaricateli da questo link e seguite le indicazioni che appariranno dopo aver lanciato l’eseguibile per installare il pacchetto.
  • Ora collegate lo smartphone al PC e scaricate l’applicazione Eroot 1.3.4, necessaria per ottenere i permessi di root.

L’applicazione Eroot è interamente in cinese, ma seguendo questa guida non avrete nessuna difficoltà ad utilizzarla, grazie anche agli screenshot presenti.

  • Avviate sul PC l’applicazione Eroot e attendete che lo smartphone venga riconosciuto. Se non dovesse essere riconosciuto, assicuratevi di aver installato i driver correttamente.
  • Nella finestra del programma comparirà un pulsante con la scritta -Root preceduto da un trattino (nell’immagine il tasto è cerchiato di rosso). Selezionate questo bottone e attendete che tutte le operazioni vengano eseguite automaticamente.

Al termine della procedura verrete riportati nella schermata iniziale dell’applicazione e questa volta la scritta all’interno del bottino sarà Root senza essere preceduta dal trattino (come mostrato in foto).

Questo significa che avete ottenuto i permessi di root sul vostro smartphone ed ora su di esso troverete l’applicazione Superuser installata.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi