Come sbloccare su OnePlus One il bootloader, installare TWRP Recovery e ottenere i permessi di root

oneplus_oneOnePlus One è un ottimo smartphone con un buon rapporto qualità/prezzo. Dopo un primo periodo in cui l’azienda cinese OnePlus permetteva l’acquisto di questo smartphone solo su invito, ora è possibile acquistarlo liberamente tramite il loro sito.

Se volete installare custom ROM su questo smartphone, è necessario effettuare alcune operazioni preliminari. Di seguito vi mostriamo come sbloccare il bootloader, installare la TWRP recovery ed ottenere i permessi di root su OnePlus One con Android 4.4.4 KitKat.

NOTA: Prima di procedere effettuate un backup dell’intero smartphone perché tutti i dati verranno eliminati.

Passo 1: Sblocco bootloader

  • Come prima cosa scaricate l’SDK di Android da questo link se avete Windows e da questo link se avete Mac o Linux (nella pagina che si apre cliccare su Download Now e non Download).
  • Dopo aver scaricato il file, estraete il contenuto dell’archivio. Create una cartella chiamata platform-tools sul Desktop e copiate al suo interno i file adb e fastboot presenti nella cartella estratta in precedenza.
  • Se avete un PC Windows, scaricate da questo link ed installate i driver Universal ADB.
  • Scaricate la TWRP recovery da questo link (scaricate il file più aggiornato) e il file SuperSU da questo link.
  • Spegnete il OnePlus One e riavviatelo in Fastboot mode tenendo premuti i tasti Volume Su + Power fino a quando non comparirà il logo Cyanogen con la scritta FAstboot mode.
  • Collegate lo smartphone al PC tramite il cavo USB.
  • Se avete un PC con Windows aprite la cartella platform-tools creata prima, fate click con il tasto destro in uno spazio vuoto della finestra e selezionate Apri finestra di comando qui…. Se invece avete un Mac o un PC con Linux aprite il terminale ed inserite questo comando per accedere alla cartella creata in precedenza:

cd Desktop/platform-tools

  • Per verificare che tutto sia configurato correttamente, digitate il comando adb versione se avete Windows o il comando ./adb version su Mac e Linux. Se vedete comparire una serie di numero allora tutto funziona bene.
  • A questo punto è possibile sbloccare il bootloader. Per farlo digitare il comando fastboot oem unlock se avete Windows o il comando ./fastboot oem unlock se avete Mac o Linux e successivamente, a processo completato, fastboot reboot su Windows e ./fastboot reboot su Mac e Linux.

A questo punto avrete il bootloader sbloccato. Il telefono si riavvierà (è normale ci voglia un po’ a riaccendersi) e sarete pronti per installare la custom recovery.

Passo 2: Installazione TWRP recovery

  • Prima di installare la custom recovery dobbiamo abilitare la modalità Debug USB e disabilitare le protezioni della CyanogenMod.
  • Andate in Impostazioni -> Info telefono e fate click 7 volte su Numero Build. Questo abiliterà il Menù sviluppatori.
  • Ora andate in Impostazioni -> Opzioin sviluppatore ed abilitate la voce Android debugging.
  • Dalla stessa schermata disabilitate Update CM recovery.
  • Spegnete nuovamente lo smartphone ed avviatelo in Fastboot mode come in precedenza e collegatelo al PC.
  • Cercate il file della recovery scaricato ad inizio articolo e rinominatelo in recovery.img. Copiate il file nella cartella platform-tools presente sul Desktop.
  • Se avete un PC con Windows aprite la cartella platform-tools creata prima, fate click con il tasto destro in uno spazio vuoto della finestra e selezionate Apri finestra di comando qui…. Se invece avete un Mac o un PC con Linux aprite il terminale ed inserite questo comando per accedere alla cartella creata in precedenza:

cd Desktop/platform-tools

  • Per installare la recovery digitate questo comando fastboot flash recovery recovery.img su Windows mentre questo comando ./fastboot flash recovery recovery.img su Mac e Linux e a processo completato, fastboot reboot su Windows e ./fastboot reboot su Mac e Linux.

Ora che la custom recovery è installata è il momento di ottenere i permessi di root.

oneplus-one-root

Passo 3: Ottenere i permessi di root

  • Collegate lo smartphone al PC e trasferite il file SuperSU nella cartella principale (nella root) del telefono.
  • Spegnete il OnePlus One ed avviate la TWRP tenendo premuti i tasti Volume Giù + Power.
  • Dopo essere entrati in recovery, fate click su Install, cercate e selezionate il file SuperSU scaricato in precedenza.
  • Comparirà una nuova schermata. Essettuate un swipe per confermare l’operazione.

Al termine della procedura, selezionate Reboot System per riavviare lo smartphone. Vedrete una nuova app chiamata SuperSU installata sul telefono. A questo punto avrete sbloccato la bootloader ed ottenuto i permessi di root sul vostro OnePlus One.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi