Come sbloccare il Bootloader Huawei P9

Lo smartphone Huawei P9 è stato rilasciato nel mese di aprile 2016 ed è dotato di un display da 5,2 pollici con risoluzione FHD 1920 x 1080 pixel. Il motore del Huawei P9 è un processore quad-core Hisilicon Kirin 950 da 2.2 GHz, supportato da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna che può essere estesa fino a 128 GB tramite scheda microSD. Inoltre è dotato di una doppia fotocamera posteriore da 12 megapixel e una frontale da 8 megapixel. Il sistema operativo è la EMUI versione 4.0 basata su Android 6.0 mentre la batteria è una unità da 3000mAh non rimovibile. In questa guida vediamo come sbloccare il Bootloader Huawei P9, necessario per svolgere diverse funzionalità sul dispositivo, come ottenere i permessi di root su Huawei P9 e installare TWRP Recovery.

Bootloader Huawei P9 1La guida per sbloccare il Bootloader Huawei P9 è valida per tutte le versione di Huawei P9, P9 Plus, P9 Max e P9 Lite ed è fondamentale per consentire di ottenere i permessi di root e l’installazione de TWRP Recovery (leggi la nostra guida).

Preparazione

Passo 1. Scarica i file ADB e fastboot sul tuo Pc Windows. Al termine dell’installazione vedrai la cartella adb in C:. È necessario utilizzare questa cartella per sbloccare il bootloader del telefono.

Passo 2. Scarica Unlock Bootloader Tool.

Passo 3. Una volta che i driver ADB e fastboot sono stati installati sul tuo Pc Windows, è necessario richiedere un codice a Huawei per lo sblocco del bootloader. Segui queste operazioni e segnati i codici che potrebbero servirti in seguito:

  1. Apri l’app Telefono e digita il numero *#06#. Comparirà il codice imei del dispositivo. Prendine nota.
  2. Ora digita #*#1357946#*#* per ottenere l’ID prodotto. Prendi nota anche di questo codice.
  3. Vai in Impostazioni -> Info telefono -> Stato e memorizza il Numero seriale.

Passo 4. Registrati sulla pagina Huawei Emui -> Link. Se hai un account Huawei questo passaggio può essere saltato.

Passo 5. Abilita il menù Opzioni sviluppatore. Per farlo vai in Impostazioni -> Info sul telefono -> clicca 7 volte su “Build Number”  per attivare le Opzioni sviluppatore.

Passo 6. Abilita la modalità Usb Debugging. Vai in Impostazioni -> Opzioni sviluppatore -> Abilita la voce Debug USB  OEM Unlock.

Guida Per sbloccare il Bootloader Huawei P9

  • Assicurati di avere a portata di mano il codice IMEI del dispositivo, il numero seriale ed il codice Id ottenuti in precedenza.
  • Dal PC accedi a questo sito di Huawei e seleziona la voce Unlock Bootloader.
  • Esegui il login con il tuo account Huawei.
  • Ritornerai alla schermata precedente. Seleziona nuovamente Unlock Bootloader.
  • Nella pagina che si aprirà metti il segno di spunta su I have read and accept all terms above e poi fai click su Next per proseguire.
  • Inserisci le informazioni sul dispositivo (quelle che hai memorizzato in precedenza).

Unlock-bootloader-huawei

  • Se non ci sono errori fai clic su Submit ed attendi qualche secondo fino a quando non comparirà un messaggio. Questo è il tuo codice di sblocco. Assicurati di memorizzarlo in un posto sicuro. Ti servirà per sbloccare il bootloader.
  • Ora decomprimi il file “Huawei P9 Unlock Booloader.zip” scaricato in precedenza.
  • Esegui il file “Unlock-Bootloader.bat” facendo doppio click su di esso.
  • Spegni il telefono
  • Avvialo in modalità FASTBOOT (Tieni premuti i tasti Volume Giù + Power all’accensione).
  • Collega il telefono al PC.
  • Incolla il codice di sblocco nel Prompt dei Comandi che si è aperto sul PC e premi invio.

Questo è tutto. Ora, dopo aver sbloccato il Bootloader Huawei P9 potrai ottenere i permessi di root e installare TWRP Recovery.

Se dovessi riscontrare problemi con il metodo descritto in questa guida, faccelo sapere tramite la sezione commenti posta alla fine dell’articolo.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥

Articoli Correlati

simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.