Come ottenere i permessi di root su Ulefone Be Pro [MT6732]

ulefone-be-pro-blancSempre più cellulari con il nuovo chipset a 64 bit di Mediatek sono presenti sul mercato e sempre più utenti chiedono come possono ottenere l’accesso al root su questi dispositivi. In realtà non è cambiato molto sui metodi per ottenere i permessi di root rispetto ai dispositivi a 32 bit, c’è solo bisogno degli strumenti giusti, in particolare, avere le versioni corrette di questi tool. In questo tutorial vogliamo mostrarvi come ottenere i permessi di root su tali dispositivi in pochi minuti, ed in particolare su Ulefone Be Pro, che abbiamo recensito in questo nostro articolo. Questo telefono si basa sul processore Mediatek MT6732 ma questa guida è valida anche su tutti gli altri chipset MTK a 64 bit.

Nota: Le seguenti operazioni sono fatte a proprio rischio. Noi non siamo responsabili per qualsiasi danno che si potrebbe causare al vostro computer o dispositivo mobile effettuando le seguenti operazioni.

Questo è quello che serve

  • Un computer con Windows o un computer Mac / Linux / Unix con una Virtual Machine con in esecuzione Windows compreso l’accesso alle porte USB.
  • Un Ulefone Be Pro o altri telefoni con il processore MT6732 SoC o MT6752.
  • Un cavo micro USB
  • Questa versione di vRoot / iRoot
  • Il software ADB Driver (se non è già installato sul vostro computer).

iroot_1

Questa è la guida

  1. Se non lo avete già fatto, è necessario installare prima l’universale ADB Driver. Si tratta di un normale file eseguibile di installazione per Windows e l’applicazione dovrebbe essere auto-installante.
  2. Poi installate l’app scaricata di iRoot (ex vRoot). Se l’applicazione antivirus sta bloccando il dispositivo, disattivatelo. È normale che alcuni tool anti-virus avvisano l’utente nel caso in cui si sta per installare di hack-tools. Mentre questa app è del tutto legittima.
  3. Dopo l’installazione aprite iRoot utilizzando l’icona creata sul desktop.
  4. Poi prendete il vostro Ulefone Be Pro o altro dispositivo e assicuratevi che USB Debug sia abilitato nelle Impostazioni sviluppatore. Se non riuscite a trovare le Impostazioni sviluppatore, cliccate più volte sul numero di build all’interno del menù Informazioni del telefono. Ora il menù verrà sbloccato.
  5. Dopo che USB debug è stato abilitato, collegate il telefono al PC. Windows dovrebbe ora riconoscere una nuova installazione del dispositivo e il completamento di ADB Driver.
  6. Non appena ADB Driver è stato installato, iRoot dovrebbe iniziare ad attivarsi riconoscendo il dispositivo. Dopo un po dovrebbe dire “Be Pro Connected” in caso di Ulefone Be Pro. Ora fate clic sul pulsante Root che è appena apparso.
  7. iRoot avvierà il processo per ottenere i permessi di root che metterà un po di tempo. Fate attenzione allo schermo del telefono, perchè potrebbe chiedervi qualche cosa. Confermate tutti i messaggi con . Il telefono si potrebbe riavviare anche più volte, il che è normale.
  8. Dopo che il processo di root è finito, iRoot vi darà il messaggio “Be Pro Root successed!“. Ora è possibile scollegare il telefono dal PC.
  9. iRoot installa anche alcuni bloatware sul telefono. Assicuratevi di disinstallare quella roba. Inoltre, è possibile installare SuperSU nel caso in cui non vi piace iRoot Manager.

Questo è tutto. Godetevi il vostro Ulefone Be Pro con i permessi di root o qualunque telefono a 64 bit che avete utilizzato per questo guida.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi