Come avviare qualsiasi telefono Android in Recovery Mode

recoveryDopo l’uso prolungato di un cellulare Android, ad un certo punto potrebbe avvertire il carico di lavoro e non funzionare più come dovrebbe. Per risolvere il problema si potrebbe fare un reset di fabbrica. Si può utilizzare il menù Impostazioni, ma non è il modo migliore per effettuare un reset. In questo scenario, la Recovery installata su ogni dispositivo Android potrebbe tornare utile. Basta avviare il cellulare in Recovery Mode ed effettuare un reset di fabbrica. Si può utilizzare la modalità di ripristino anche per eliminare la partizione della cache, applicare gli aggiornamenti software o ripristinare il dispositivo.

Recovery è una partizione separata dei cellulare Android, che è indipendente dalla partizione principale del sistema operativo Android, che potrebbe tornare utile quando effettuiamo sui dispositivi Android un reset di fabbrica.

In questa guida vediamo in dettaglio come entrare in Recovery Mode su tutti gli smartphone Android.

Prerequisiti

  • Smartphone Android
  • Cavo USB
  • PC con Windows 7, 8, XP o Vista
  • Per avviare qualsiasi dispositivo mobile in Recovery Mode tramite questo metodo, il PC Windows deve disporre dei driver del dispostitivo installati sul PC.

Passo 1. Collegare il dispositivo mobile Android al PC

Collegate il vostro cellulare Android al PC. Si consiglia di utilizzare il cavo USB dato in dotazione.
Sullo smartphone abilitate la modalità Debug USB. Per farlo dovete prima attivare il menù Opzioni sviluppatore andando in Impostazioni -> Info telefono e cliccando per 7 volte su Numero build. A questo punto recatevi in Impostazioni -> Opzioni sviluppatore ed abilitate la modalità Debug USB.

Passo 2. Installare i Driver

Seguite questo procedimento solo nel caso in cui il telefono non viene riconosciuto dal PC durante la procedura.

  • Accedete a questo link e scaricate i driver compatibili con il vostro smartphone.
  • Aprire il Pannello di Controllo del Computer Windows, dove di solito trovate i dischi rigidi.
  • Fate clic su Proprietà di sistema.
  • Aprite Gestione periferiche. Potrebbe essere richiesto l’accesso come Amministratore. Fate clic su per accettare.

Se i driver sono installati sul vostro PC, sarete in grado di individuare il dispositivo nell’elenco qui sotto.
Se non si riesce a individuare il dispositivo, si potrebbe vedere un triangolo giallo, come illustrato di seguito.

Download-Mode-Step-3

  • Fate clic con il tasto destro sul triangolo giallo e fate clic su Installa/Aggiorna driver.
  • Nei casi in cui sono già stati installati i driver, rimuoveteli cliccando col tasto destro sul dispositivo >> Disinstalla Driver >> Check Delete Current Drivers
  • Dopo aver completato i passaggi precedenti, cliccate su Cerca sul computer il software del driver e procedete con l’installazione.

Download-Mode-Step-4

Passo 3. Installazione SDK Android

Scaricate l’SDK Android da questo link (si raccomanda di scaricare l’installer in formato eseguibile).

Fate partire il pacchetto di installazione e, come posizione dove installare il pacchetto inserite la seguente:

 C:\\Android\android-sdk\extras\google

Fate clic su Avanti

Download-Mode-Step-5-1

Dopo il completamento dei passaggi precedenti avrete l’SDK di Android installata sul PC.

Passo 4. Prompt dei comandi in modalità amministratore

  • Fate clic sul tasto Windows, Cercate CMD
  • Fate clic sul tasto destro cmd e scegliete Esegui come amministratore.

Download-Mode-Step-60

  • Sarà aperto il prompt dei comandi.
  • È possibile utilizzare questo terminale per navigare con il vostro computer e utilizzare ADB.

Download-Mode-Step-7

Passo 5. Accedere a ADB

Utilizzate il comando seguente per accedere alla cartella installata in precedenza:

 cd C:\Android\android-sdk\platform-tools

Download-Mode-Step-9

Passo 6. Utilizzare ADB per riavviare in Bootloader/Fastboot/Download mode

  • Utilizzate la finestra del terminale per inviare comandi al tuo cellulare Android. Sul telefono deve essere attivato il Debug USB prima di eseguire i passaggi qui sotto.
  • Digitate il comando adb devices. Se mostra il numero di serie del dispositivo, allora il cellulare Android è stato collegato con successo al PC.
  • Una volta rilevato il cellulare, digitate il comando adb reboot recovery per riavviare il dispositivo in bootloader / Fastboot / Download / Odin mode

recovery-last-step

  • Il dispositivo ora è in modalità Recovery.

recovery-last-2

Se avete domande o suggerimento per quanto riguarda questo post, non esitate a commentare nel box sottostante.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi