Come aggiornare KingZone K1 Turbo ad Android 4.4 KitKat

KingzoneK1Il KingZone K1 Turbo è uno smartphone con schermo da 5.5″ e processore MediaTek MTK6592 Octa Core 1,7 GHz Cortex A7. Dotato di 2GB di RAM, 16GB di memoria interna espandibile tramite microSD ed una fotocamera da 14MP, è stato uno dei migliori smartphone prodotti nel 2014.

Sul telefono è installato Android 4.2.2, ma la casa produttrice ha rilasciato un aggiornamento ufficiale ad Android 4.4 KitKat. In questo articolo vi mostriamo come aggiornare in sicurezza il KingZone K1 Turbo.

Pre-Requisiti

  • È necessario un PC con sistema operativo Windows.
  • Prima di procedere bisogna effettuare una copia di backup dei dati presenti sullo smartphone.
  • È consigliabile effettuare un backup della NVRAM. Per sapere come fare potete leggere questa nostra guida.
  • Se riscontrate problemi con l’IMEI al termine dell’aggiornamento allora potete seguire questa guida o questa guida per correggere l’errore.

Guida

  • Scaricate il pacchetto Kingzone K1 Turbo Android 4.4 Upgrade Tools, ROM,Drivers.rar.
  • Scompattate l’archivio appena scaricato. Assicuratevi di avere le tre cartelle Drivers, Tool e ROM.
  • Aprite la cartella Drivers e fate doppio click sul file PL2303_Prolific_DriverInstaller_v1417.exe per far partire l’installazione dei driver.
  • Aprite la cartella ROM ed estraete l’archivio 0502L049A_E19_K168AB125MXXE4(K1_TURBO_B42)_EC31_IND_FULL.zip.
  • Ora andate nella cartella Tools -> SP_Flash_Tool_v5.1352.01 ed avviate l’applicazione flash_tool.exe.
  • Selezionate l’opzione Scatter-loading dall’interfaccia del tool.
  • Selezionate il file chiamato MT6592_Android_scatter.txt dalla cartella chiamata 0502L049A_E19_K168AB125MXXE4(K1_TURBO_B42)_EC31_IND_FULL estratta in precedenza nella cartella ROM.
  • Ora cliccate su Firmware-Upgrade presente in alto a sinistra dell’interfaccia del tool.
  • Spegnete lo smartphone, togliete la batteria e collegatelo al PC.
  • A questo punto inserite la batteria, attendete che lo smartphone venga riconosciuto dal tool e premete il tasto Download per avviare l’aggiornamento.

A questo punto partirà il processo di aggiornamento, che terminerà quando sullo schermo comparirà una finestra con un cerchio verde.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi