Aumentare lo spazio di archiviazione su Android: 10 consigli utili

Il mercato degli smartphone Android è in continua crescita, racchiudendo in se una grossa quantità di terminali aventi diverse caratteristiche e specifiche tecniche, in modo da poter accontentare qualsiasi tipo di utente, dal più al meno esigente. Capita spesso però di prendere tra le mani uno smartphone e non riuscire a salvare foto, file e app a causa del poco spazio di archiviazione. Ciò accade specialmente con gli smartphone di fascia medio-bassa dotati di pochi GB di memoria interna. Una situazione frustrante in quanto rende lo smartphone praticamente castrato, non potendo usare tutte le sue funzioni. Cosa si può fare, quindi, quando il proprio smartphone ha poco spazio libero di memoria? Ecco dieci semplici consigli su come aumentare lo spazio di archiviazione su Android.

10 consigli per aumentare lo spazio di archiviazione su Android

“Memoria di archiviazione piena!”. Un messaggio, un incubo. Saremo costretti a dire addio al nuovo gioco da 10 GB oppure all’album delle foto delle vacanze salvate direttamente sul nostro smartphone. Prima di cancellare tutto, però, è giusto valutare delle soluzioni alternative. Ecco 10 utili consigli su come aumentare lo spazio di archiviazione sul nostro smartphone Android.

1- Utilizzare una scheda di memoria esterna Micro SD

Uno dei metodi più semplici ed immediati per aumentare lo spazio di archiviazione su dispositivi Android è senza alcun dubbio quello di acquistare una scheda di memoria esterna Micro SD. Sono molti, infatti, gli smartphone Android che, essendo forniti di una memoria interna ridotta, sono dotati di uno slot per schede Micro SD. Su internet è facile trovarne di diversa capienza, ma è importante acquistarne una con una velocità di scrittura veloce, possibilmente di Classe 10.

Una volta inserita una scheda Micro SD all’interno del vostro terminale, potrete poi spostare buona parte delle applicazioni installate. Ecco come procedere:

  • Accedete al menu delle Impostazioni
  • Cliccate su Applicazioni/Gestione applicazioni
  • Accedete alla lista delle vostre app
  • Selezionate l’app che desiderate trasferire sulla scheda SD
  • Cliccate su Memoria e selezionate il tasto Cambia
  • Scegliete l’opzione Scheda SD

Se si dispone di una versione Android 6.0 o successiva, la scheda SD può essere vista dal sistema come una risorsa integrante al dispositivo e come tale è possibile installare direttamente su di essa le app qualora lo sviluppatore lo abbia previsto, senza doverle necessariamente installare prima sul dispositivo. Un’ottima soluzione nel caso in cui si scelga di lasciare la scheda di memoria definitivamente all’interno del dispositivo. Per fare ciò basterà formattarla come memoria di archiviazione. Ovviamente, però, ciò comporterà poi l’impossibilità di poter utilizzare la scheda micro SD anche su altri terminali, come il proprio PC.

Il sistema operativo Android 6.0, inoltre, permette di poter gestire i file salvati sulla scheda esterna tramite un esplora risorse, accessibile in Impostazioni > Memoria > Esplora. Nel caso in cui invece siete in possesso di uno smartphone con una versione Android precedente, sul Play Store ci sono dei programmi che svolgono la stessa funzione, come ES Gestore File.

2 – Utilizzare un USB OTG (On-The-Go)

Purtroppo non tutti i dispositivi Android sono dotati di memoria espandibile. Alcuni modelli, infatti, hanno una memoria interna predefinita, esattamente come l’iPhone di Apple. In questi casi una soluzione potrebbe essere l’utilizzo dell’USB OTG, ovvero On-The-Go. Si tratta di uno standard che permette di connettere dispositivi di vario tipo alla porta micro USB del proprio smartphone. In questo modo, si potrà scegliere di utilizzare una chiavetta USB o addirittura un disco rigido esterno (purché alimenti indipendentemente dal telefono) e utilizzarlo come archivio esterno su cui memorizzare diversi file presenti sul dispositivo, come foto, video o altri tipi di file.aumentare lo spazio di archiviazioneUn acquisto che consigliamo nel caso in cui si dispone di un terminale sprovvisto di slot per la micro SD, sopratutto perché le cose da fare con un adattatore OTG sono tante. Oltre poter collegare chiavette USB o Hard Disk, potrete infatti collegare anche una tastiera o un mouse, oppure collegare un controller per console o addirittura caricare un altro smartphone.

3 – Disinstallare le applicazioni superflue

Un altro metodo utile per aumentare lo spazio di archiviazione sul proprio dispositivo Android è quello di disinstallare vecchie ed inutili applicazioni. Per farlo, basterà recarsi in Impostazioni > Applicazioni/Gestisci Applicazioni > premere sul nome dell’applicazione che si desidera eliminare e selezionare poi il tasto “Disinstalla“.

Mi raccomando, per evitare di compromettere seriamente la stabilità del sistema operativo, non disinstallate applicazioni di sistema come Google Play Store, Google Play Services o Google Services Framework.

4 – Cancellare cache e dati applicazioni

Nel caso in cui non possiamo proprio fare a meno delle applicazioni presenti sul nostro dispositivo, è possibile comunque guadagnare spazio cancellando la cache ed altri file dati.

La cache sarebbe l’insieme dei dati che le applicazioni memorizzano per richiamare in maniera più rapida le informazioni che l’utente utilizza più di frequente. Potrebbe sembrare una funzione molto utile, ma in realtà la chance di un’applicazione che non utilizziamo di frequente potrebbe solo occupare inutilmente dello spazio all’interno del nostro dispositivo. È possibile eliminare la cache di ogni singola app, andando in Impostazioni > Applicazioni/Gestisci Applicazioni > selezionare l’app in questione e premere sul pulsante “Cancella Cache“, oppure cancellare anche tutte le cache contemporaneamente, andando in Impostazioni > Memoria > Dati memorizzati nella Cache e poi sull’opzione “Elimina“.

Oltre alla cache, ogni applicazione memorizza all’interno dello smartphone altri file dati. È possibile eliminare anche questi dati, senza disinstallare completamente l’app, andando in Impostazioni > Applicazioni/Gestisci Applicazioni > selezionare l’app desiderata e premere su “Cancella Dati“. Attenzione però, perché in questo modo ci sarà un vero e proprio reset dell’applicazione, perdendo quindi tutti i file salvati al suo interno, come salvataggi dei giochi o altre impostazioni utili.

5 – Usa servizi streaming!

Se si vuole evitare di occupare lo spazio di archiviazione su Android, un’utile soluzione è quella di evitare di memorizzare sul dispositivo musica, film o altri file multimediali. Oggi si può tranquillamente fare a meno di salvare questi file all’interno del proprio Device grazie a servizi streaming, come Spotify, Netflix ed altri. Occhio però alla connessione dati quando non si è sotto copertura Wi-Fi!

6 – Eliminare file vecchi

Si può aumentare lo spazio disponibile sulla memoria del proprio smartphone anche semplicemente cancellando i file che non si ritengono più fondamentali. Vecchi documenti, video o altri file che si insidiano all’interno del nostro dispositivo di cui dimentichiamo completamente la loro esistenza. Possiamo scoprirli andando in Impostazione > Memoria > Altro o Varie e premere sul tasto “Esplora“. In questo modo avremo accesso ad un elenco dei vari File salvati sul dispositivo. Basterà toccare e tenere premuto su uno di questi per selezionarlo ed eliminarlo.

7 – Cancellare vecchi messaggi

I messaggi di testo possono sembrare innocui per il nostro smartphone, ma non sempre è così. Ci sono alcune conversazioni che raggiungono dimensioni molto importanti se contenenti un elevato numero di messaggi. È opportuno, quindi, fare un po’ di pulizia anche nei messaggi, cancellando magari quelli più vecchi.

Alcuni dispositivi, come quelli Samsung, permettono la cancellazione automatica dei messaggi.

8 – Limitare le dimensioni delle foto e dei video

Una caratteristica molto apprezzata dagli utenti Android è la possibilità di poter modificare la risoluzione delle foto e dei video. Maggiore è la risoluzione, più sarà lo spazio occupato. Ridurre la risoluzione – e anche il frame rate dei video – potrebbe essere quindi un’ottima soluzione per guadagnare spazio utile sul proprio terminale Android. È possibile modificare queste impostazioni direttamente dal menù presente all’interno dell’applicazione della fotocamera.

9 – Usare i servizi sul Cloud

Un buon modo per conservare foto e video senza occupare spazio sul proprio dispositivo è anche quello di usare servizi sul Cloud. Ce ne sono di diversi, ma probabilmente Google Foto rimane il migliore in circolazione. Inoltre, è possibile anche eseguire dei backup sul Cloud, risultando utile sia per eliminare i file locali ma anche per altri motivi di sicurezza.

Altri servizi utili sono Dropbox o Microsoft Onedrive.

10 – Eseguire un reset di fabbrica

A mali estremi, estremi rimedi. Se proprio non si riesce in alcun modo ad aumentare lo spazio di archiviazione sul nostro dispositivo Android, un reset di fabbrica lo renderà come nuovo, permettendoci di poter scegliere con calma cosa installare.

È possibile ripristinare il dispositivo andando in Impostazioni > Backup e ripristino > Ripristino dati di fabbrica e selezionare poi “Cancella tutto” o “Ripristina telefono“.

Ricordatevi sempre di fare un backup dei dati personali più importante.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon0
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥

Articoli Correlati

simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi