Come attivare “Ok Google” su device Huawei (no root)

La funzione “Ok Google” oggi è supportata da moltissimi dispositivi Android e il suo scopo è quello di effettuare ricerche vocali, creare promemoria, richiedere indicazioni stradali e tanto altro, senza dover necessariamente sbloccare il dispositivo o dover premere sull’apposita icona del microfono presente nella barra di ricerca.
Purtroppo però, nonostante molti dei dispositivi Huawei di fascia media e alta siano dotati di un processore a basso consumo che permette il riconoscimento vocale always on, l’azienda cinese ha deciso di non supportare la funzione di Google, preferendo l’assistente vocale proprietario “Ok Emy”. Fortunatamente esiste un modo per poter introdurre la comoda funzione “Ok Google” anche sui dispositivi Huawei. Scopriamo come.

Diciamo addio ad Emy e abilitiamo la funzione “Ok Google” sui dispositivi Huawei

Il procedimento è molto semplice e non richiede complesse operazioni per sbloccare i permessi di root dei dispositivi. Tutto ciò che serve infatti è un’app Tasker. Ovviamente, però, la funzione potrà essere abilitata solo sui dispositivi dotati di un processore a basso consumo per il riconoscimento vocale always on, e quindi che supportano l’assistente vocale “Ok Emy” evocabile a schermo spento (come, ad esempio, il Mate 9).

Di seguito ecco la procedura spiegata passo passo:

  • Andiamo su Impostazioni -> Assistente Smart -> Controlli vocali
  • Cambiare la hotword di attivazione in “Ok Google” al posto di “Ok Emy”
  • Scaricare e installare questa apposita app Tasker (via XDA)
  • Dalla sezione accessibilità delle impostazioni del telefono abilitare il servizio Tasker
  • Copiare il file di configurazione nel device
  • Avviare il Tasker installato
  • Nella schermata fare tap sui tre puntini in alto a sinistra, poi tappare su Preferenze e togliere la spunta da “modalità principiante
  • A questo punto tornare nella schermata principale del Tasker e andare su Profili -> Importa
  • Cercare e selezionare il file di configurazione copiato precedentemente sul dispositivo
  • Riavviare il cellulare

A questo punto, se l’operazione è andata a buon fine, pronunciando le parole “Ok Google” dovrebbe per un attimo apparire l’assistente Emy e poi avviarsi l’assistente vocale del colosso di Mountain View!

Il risultato può essere ottenuto anche utilizzando altre applicazioni di automazione. Se ne conoscete altre potete quindi trarre ispirazione e personalizzarla in app come Atooma o AutomateIt.

Se invece siete in possesso di un dispositivo Xiaomi con sistema operativo MIUI, potrete abilitare la funzione “Ok Google” seguendo questa guida.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on StumbleUpon1
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥

Articoli Correlati

simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi