4 modi per recuperare contatti Android persi o eliminati

recuperare contatti android persi o eliminati

Probabilmente una delle cose che ha più valore su ogni dispositivo Android è la lista dei contatti. Numeri di amici, familiari e colleghi di lavoro risiedono nella nostra rubrica e sarebbe terribile se tutti i contatti andassero persi. Potrebbe capitarvi di perdere tutti i numeri presenti in rubrica ad esempio dopo una procedura di rooting andata a male, oppure eseguendo qualche procedura strana senza aver effettuato un backup preventivo.

In molti casi, comunque, i contatti sembrano essere eliminati o persi e quindi non sono più presenti sul proprio dispositivo Android. In questa guida vi guiderò passo dopo passo per cercare di recuperare contatti Android che sembrano persi o eliminati.

Forse i contatti sono ancora presenti sul dispositivo

A volte può capitare di cambiare alcune impostazioni del dispositivo ed improvvisamente far scomparire la lista dei contatti. Prima di iniziare a preoccuparvi, ci sono buone probabilità che la rubrica sia ancora presente sullo smartphone Android e che semplicemente essa sia stata nascosta. Per verificare se è questo il caso, seguite questi passaggi:

  • Aprite l’app Contatti.
  • Cliccate il tasto del menù posto in alto a destra (in alcuni dispositivi potrebbe trovarsi in un altro posto).
  • Cercate e selezionate l’opzione Contatti da visualizzare.
  • Se non è già selezionato, cliccate su Tutti i contatti.

Se Tutti i contatti non era selezionato, questa allora probabilmente è la soluzione al vostro problema, altrimenti continuate a leggere la guida.

Ripristinare i contatti Android con Gmail

Se il vostro dispositivo Android è sincronizzato con l’account di Google, le probabilità di recupero dei contatti sono a vostro favore. Gmail ha infatti un’interessante funzione che permette di ripristinare un backup di tutti i vostri contatti che sono stati cancellati al più da 30 giorni.

NOTA: se i vostri contatti appaiono su Gmail ma non sul vostro dispositivo, allora tornate al punto precedente per risolvere il problema.

  • Per ripristinare un backup dei vostri contatti Gmail, dal PC aprite il browser ed accedete a Gmail con il vostro account.
  • Dal menù posto in alto a sinistra, selezionate la scritta Gmail e dal menù che si aprirà cliccate su Contatti.
  • Dalla barra laterale sinistra fate click su Altro e poi su Ripristino dei contatti.
  • Ora dovreste vedere una finestra di pop-up dove potete selezionare un backup, che può arrivare fino a 30 giorni da oggi.

Se tramite questo metodo riuscite a recuperare tutti i contatti ed a sincronizzarli nuovamente con l’account di Google, allora dovreste essere nuovamente in grado di vederli sul vostro smartphone. Altrimenti vi restano altri due tentativi che vi mostriamo di seguito.

Ripristinare un Nandroid backup (permessi di root richiesti)

Se sul vostro dispositivo sono presenti i permessi di root ad avete fatto in precedenza un Nandroid backup, allora potete ripristinarlo per recuperare tutti i contatti. Se non sapete di cosa sto parlando, allora questo passaggio è da scartare.

Verificare il database dei contatti sul dispositivo Android (permessi di root richiesti)

Se non avete ripristinato il vostro dispositivo ed avete i permessi di root, forse c’è un ultimo tentativo che potete fare, che consiste nel verificare il database dei contatti di Android.

A seconda del dispositivo e della versione di Android installata, il file del database dei contatti potrebbe trovarsi in una posizione diversa da quella indicata di seguito. Per dispositivi stock come la gamma Nexus il percorso è il seguente:

/data/data/android.providers.contacts/databases

Potete accedere a questa cartella tramite un file manager come Amaze File Manager.

Il file che stiamo cercando si chiama providers.contacts/databases, che potete aprire tramite l’app aSQLiteManager. Se non trovate questa cartella o il database è vuoto, allora significa che non c’è modo di recuperare i contatti.

Se conoscete altri metodi che consentono di recuperare contatti persi o che avete eliminato, allora fatecelo sapere tramite i commenti.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi