Saygus V2 futuro leader degli smartphone cinesi con corpo kevlar e memoria fino a 320GB

saygus-v2I produttori di smartphone cinesi sono in una fase di sviluppo e stanno godendo di tutta una serie di attenzione in ogni parte del mondo, ma anche i produttori di smartphone degli altri paesi non vogliono stare a guardar mentre la Cina avanza. Questo è il caso dell’incredibile Saygus V2, smartphone prodotto dall’azienda americana che con questo prodotto ha fatto parlare di se quest’anno al CES 2015.

Il Saygus V2 ha un hardware incredibile che include fino a 320 GB di memoria (64GB interna e il resto attraverso due schede SD), 3GB di RAM, processore Snapdragon 801, 2,5 GHz quad-core Qualcomm, LTE. Corpo esterno in Kevlar, fornito anche da un lettore di impronte digitali biometrico sul lato del telefono. E’ anche sviluppatore friendly, supporta Multi-boot, cioè il telefono può avviarsi eseguendo il software da una scheda MicroSD, rendendo disponibile anche l’accesso al root del telefono.

saygus-20E non finisce qui, le fotocamere, sia quella anteriore (13 mega-pixel) che la posteriore (20 mega-pixel) hanno la funzione OIS di serie (stabilizzazione ottica dell’immagine) e messa a fuoco automatica, un doppio flash LED, dotato di una batteria rimovibile da 3100 mAh con ricarica QI wireless.

Il display del Saygus V2 da 5 pollici Full HD (1920×1080) si spinge fino a 445 pixel per pollice, fornito di Gorilla Glass 4 ed è visibile alla luce solare diretta.

Sul pannello posteriore si trova un disegno frattale funky, che in realtà è un’antenna progettata in esclusiva, che amplificherà il segnale GSM, CDMA o la ricezione LTE di un bar in più.

saygus-12Il Saygus V2 è dotato attualmente di Android 4.4.4 KitKat piuttosto che Lollipop. Si tratta di una lacuna che può essere facilmente colmata più avanti, ma la vera sfida che si trova ad affrontare Saygus, è quella di sfidare i grandi brand con quello che sicuramente è un telefono impressionante sulla carta.

Saygus V2 è attualmente in mostra al CES ed è già uno spettacolo per i frequentatori, nonostante nessuno ancora conosce la data di lancio o il prezzo di vendita al dettaglio. Vi terremo informati.

Se ti è piaciuto questo articolo, ci farebbe piacere se lo condividessi
Seguici su Facebook, Twitter, Google+ e se apprezzi il nostro lavoro scopri come supportarci ♥
simone

Simone Montalto - Webmaster e Editor

Ingegnere Informatico laureato presso il Politecnico di Milano. Appassionato di tecnologia e programmazione. Esperto e utilizzatore dei prodotti Apple ma anche di Android e Linux.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi